Chi siamo



Le Acli Colf sono l’Associazione delle Acli che organizza le collaboratrici e i collaboratori familiari. Nate nel 1945 le Acli Colf oggi rinnovano il loro impegno sulla base del mandato congressuale per:

  1. costruire luoghi di partecipazione in cui le lavoratrici riescano a farsi carico loro stesse delle questioni aperte ed irrisolte della categoria, diventando protagoniste del cambiamento delle loro condizioni di vita e lavoro;
  2. essere un luogo in cui si offrano informazioni relative alla normativa che regola il lavoro domestico al fine di promuovere coscienza dei propri diritti e doveri finalizzata ad un impegno comune;
  3. promuovere la formazione professionale dei lavoratori e delle lavoratrici domestiche e della cura per garantire adeguate competenze che migliorino la qualità del servizio e delle condizioni di vita dell’assistito e della lavoratrice.
Nello specifico, le Acli Colf si impegnano a
a.       sollecitare le Istituzioni competenti ad un impegno concreto che vada nel senso di una definizione normativa del profilo dell’assistente familiare, garantendo le necessarie risorse;
b.      proporre moduli formativi per valorizzare e approfondire le competenze acquisite, in sinergia con altri soggetti del sistema Acli, con le altre realtà territoriali e le Istituzioni locali.
Inoltre, è importante che le Acli Colf promuovano nuovi percorsi formativi finalizzati a preparare le dirigenti provinciali elette nel corso di questa XVIII Assemblea, affinché esse possano esercitare nel miglior modo possibile il loro ruolo dirigenziale a favore della categoria, nel rispetto delle regole democratiche che presiedono alla vita organizzativa delle Acli Colf;
  1. supportare la relazione/rapporto di lavoro domestico e sviluppare adeguate forme di accompagnamento;
  2. valorizzare più che nel passato le differenti esperienze e sensibilità culturali e religiose, affinché l’incontro con l’altro contribuisca a creare dialogo e ponti che uniscano e ci proiettino verso una convivenza più umana;
  3. concorrere con altri soggetti portatori di interessi al raggiungimento di alcuni obbiettivi concreti:
    1. riconoscimento dell’indennità di malattia;
    2. pieno diritto alla tutela della maternità;
    3. defiscalizzazione del costo del lavoro domestico;
    4. riconoscimento della natura usurante del rapporto di lavoro domestico e di cura ai fini previdenziali e pensionistici;
    5. portabilità dei diritti in un nuovo welfare transnazionale, con particolare attenzione al godimento dei diritti previdenziali e di sicurezza sociale maturati in Italia.

Per maggiori informazioni si prega contattare la vostra sede più vicina o la Segreteria Organizzativa nazionale telefonando allo 065840367 - 643 o scrivendo a colf@acli.it


Acli Colf_Description