3 agosto 2017

Buone vacanze dalle Acli Colf

Le Acli Colf desiderano augurare a tutte e tutti delle serene vacanze, affidando il proprio saluto a questa bella poesia di Diego Valeri con la quale, in poche battute, si condensano le emozioni forti che la bella stagione fa vivere ad ognuno di noi:






MARE COLORE

Mare fanciullo insaziato di guoco,
vecchio mare insaziato di pianto, 
tu che sei lampo e fango
e cielo e sangue e fuoco,
oggi hai lasciato alle lente rive
orgoglio e forza, gaiezza e dolore:
oggi non sei che colore,
un bel colore che vive



Arrivederci a settembre!!!

27 luglio 2017

A proposito delle proteste in India, un articolo di denuncia contro lo sfruttamento delle lavoratrici indiane

A seguito delle recenti proteste verificatesi in India, i cui riverberi sono ancora presenti, consigliamo la lettura dell'articolo di G. Sampath, dal titolo inequivocabile "It's not help, it's work". Nel testo l'autore condanna fermamente gli abusi che colpiscono le lavoratrici domestiche indiane, il cui lavoro ancora oggi non è riconosciuto. 

L'India ha solo due leggi che, a fasi alterne, riconoscono il lavoro domestico: quella del 2008, sulla sicurezza sociale dei lavoratori non organizzati e la legge sulle vessazioni sessuali delle donne nei luoghi di lavoro.

Sampath evidenzia come il lavoro domestico sia un mercato troppo grande, che impiega numerose persone (si stimano 10 milioni di lavoratori, in prevalenza donne), per non essere regolamentato. Situazione resa ancor più incresciosa dall'aumento della disoccupazione nel Paese. 

L'articolo ricorda inoltre che la Piattaforma Nazionale per i Lavoratori Domestici ha presentato, già nel 2016, un progetto di legge che chiede la registrazione obbligatoria del datore di lavoro e del dipendente presso la commissione distrettuale per la regolamentazione dei lavoratori domestici.

25 luglio 2017

Le Acli Colf ricordano Giovanni Bianchi

Le Acli Colf si stringono intorno alla famiglia di Giovanni Bianchi , storico presidente delle Acli, morto ieri mattina all’età di 78 anni.

Dopo una lunga militanza nelle Acli lombarde, in cui approfondì il "solco e la radice" delle Acli, ne divenne presidente nazionale dal 1987 al 1994, incarico che ricoprì con grande impegno e determinazione. Successivamente fu deputato al Parlamento tra le fila del Partito Popolare Italiano, di cui è tra i fondatori. Prolifico scrittore e studioso – dal 2004 fu presidente del Cespi (Centro Studi Problemi Internazionali) - dal 2012 divenne presidente dell’Associazione nazionale Partigiani Cristiani.

La scomparsa di Giovanni Bianchi, per le sue molteplici doti umane, culturali e professionali, rappresenta una dolorosa perdita per le Acli Colf e per l’intero popolo aclista.

Le esequie si svolgeranno oggi martedì 25 luglio alle ore 16.00 presso la Chiesa di S. Stefano in Piazza Petazzi a Sesto San Giovanni.

20 luglio 2017

Il Libretto Famiglia

Novità nel lavoro occasionale per le famiglie. Con la legge n. 96 del 23 giugno 2017 viene introdotta una nuova modalità semplificata per la gestione del lavoro accessorio. Debutta infatti il libretto famiglia, modalità attraverso la quale le famiglie possono richiedere a tutti i soggetti di svolgere prestazioni di lavoro occasionale:
  •  piccoli lavori domestici (es. giardinaggio, pulizia, ecc.)
  • Assistenza domiciliare a bambini e anziani, ammalati o con disabilità
  • Insegnamento privato supplementare
 Il libretto famiglia, acquistabile presso una piattaforma informatica INPS, oppure presso gli uffici postali, consente di richiedereprestazioni di lavoro occasionale. Ogni buono costa € 10 per il datore di lavoro, e vale € 8 per il lavoratore. I restanti € 2sono destinati al pagamento dei contributi INPS.

Per adoperare il libretto di famiglia, sia il datore di lavoro che il lavoratore devo registrarsi su un'apposita piattaforma informatica INPS, svolgendo gli adempimenti previsti.

E' importante ricordare che il prestatore di lavoro occasionale viene assimilato al lavoratore subordinato e come tale ha diritto al riposo giornaliero, alle pause e ai riposi settimanali. 

Per chi volesse approfondire l'argomento, consigliamo la lettura di questo articolo: 

18 luglio 2017

Dal Mondo: in India ancora scontri per riaffermare i diritti del lavoro domestico

Nonostante l'India sia un paese con un altissimo tasso di crescita economica, attraversato da nuovi fermenti culturali, sociali e industriali, resistono ancora delle evidenti difficoltà che colpiscono i più fragili e indifesi. Come nel caso dei lavoratori domestici, che in questo Paese, si vedono negare i diritti più elementari, come i salari dignitosi o i giorni di riposo.

Qualche giorno fa l'ennesimo supruso ai danni di una lavoratrice, rapita dalla famiglia presso cui lavorava perchè accusata di essersi appropriata indebitamente di alcuni oggetti di valore, ha scatenato la rivolta di circa 300 domestiche che hanno letteralmente preso d'assalto l'esclusivo comprensorio di Mahagun Modern di Noida, mettendolo a ferro e fuoco.

Solo l'intervento massiccio della Polizia è riuscito a ripristinare la normalità arrestando 13 donne, quasi tutte lavoratrici domestiche, che hanno denunciato le condizioni di schiavitù a cui le condannano le famiglie agiate del Paese.

Per chi volesse approfondire, è possibile leggere qui

13 luglio 2017

Dal Mondo: in America poca tutela per il settore domestico e di cura

Anche l'America dimostra una scarsa attenzione verso i lavoratori domestici. Negli USA, entro il 2050, gli over 65 passeranno da 44 a 88 milioni, mentre è stimato che triplicherà il numero delle persone bisognose di assistenza. Il settore di cura, quindi, diventerà sempre più centrale e prioritario nella gestione di situazioni potenzialmente molto complesse.

Eppure, nonostante una richiesta sempre maggiore, le assistenti familiari rappresentano una categoria che si caratterizza per le precarie condizioni di lavoro, le scarse tutele contrattuali, i bassi salari e le pressochè assenti prospettive di carriera.

In questo articolo del quale suggeriamo la lettura, a proposito del contesto statunitense, vengono avanzate alcune proposte per rendere più competitivo questo settore, partendo anzitutto da maggiori investimenti pubblici, da un approccio culturale diverso alla categoria e da una più estesa copertura sanitaria che lo tuteli dai possibili rischi per la salute psico-fisica.

9 luglio 2017

Le Acli Colf di Cosenza organizzano una tavola rotonda sulle professioni non regolamentate

Terminato il corso di 64h per colf e badanti, avviato lo scorso 6 aprile, le Acli Colf di Cosenza organizzano domani una tavola rotonda dal titolo "Occupazioni e professioni non regolamentate".

L'incontro, che si terrà presso la sala preconsiliare del Comune di Cosenza a partire dalle ore 16, nascendo dal proposito di fare il punto rispetto ai tanti temi affrontati nel corso del percorso formativo appena concluso, mirerà ad aprire un dibattitto tra le associazioni di categoria per ragionare insieme su una gestione più efficiente del mercato di cura, spesso attraversato da rapporti professionali precari e poco trasparenti. Per l'occasione, a questo importante appuntamento, coordinato dal Presidente delle Acli cosentine Saverio Sergi, interverranno numerose personalità che qui ricordiamo:


- Giamaica Puntillo, Responsabile Acli Colf Cosenza
- Filippo Moscato, Presidente Acli Calabria
- Pino Campisi, Esperto Politiche del Lavoro
- Alessandra De Rosa, Delegata al Welfare del comune di Cosenza
- Don Davide Gristina, Caritas Diocesana
- Salvatore Magarò, Associazione "Più di Cento"
- Pietro Prestinicola, Capo Struttura Assessorato Regionale Politiche Sociali
- Marco Piccolo, Responsabile Forum Associazioni Familiari
- Gianni Romeo, Presidente CSV Cosenza
- Franco Sergio, Presidente 1° Commissione Consiglio Regionale Calabria
- Antonio Tiberi, Portavoce Forum Terzo Settore Cosenza
- Raffaella Maioni, Responsabile nazionale Acli Colf

6 luglio 2017

Il 10 luglio scade il secondo trimestre per il versamento dei contributi

Ricordiamo che entro il 10 luglio devono essere versati i contributi relativi ai rapporti di lavoro domestico. E' infatti in scadenza il secondo trimestre. Le prossime scadenze saranno il 10 ottobre, per il terzo trimestre, ed il 10 gennaio per il quarto trimestre.

Di seguito il link alla Tabella contributi lavoro domestico 2017, mentre maggiori informazioni sulle scadenze e modalità di pagamento le potete trovare al seguente collegamento Contributi Lavoratori Domestici