20 aprile 2017

A Biella un incontro sui temi della cittadinanza e della immigrazione

Presso la sede Enaip di Biella, le Acli Colf hanno organizzato un incontro dal titolo "Nuovi cittadini e nuovi poveri. Immigrazione e Cittadinanza"

Con il contributo dei ragazzi del servizio civile, l'appuntamento, cui hanno partecipato numerose persone, in prevalenza di nazionalità straniera, ha visto gli interventi del Presidente Acli di Biella, Gilberto Rollino, della responsabile Acli Colf Biella Diana Cinguino, dell'antropologo culturale Fabio Pettirino, della collega di Asti Daniela Grassi e della responsabile Acli Colf di Novara, Bousbea Fatna.

Durante l'incontro è stato proiettato il video realizzato dai ragazzi del servizio civile i quali hanno intervistato numerose persone sul territorio, interrogandole sul senso della cittadinanza, da un punto di vista psicologico e normativo. Dal successivo dibattito è poi emersa chiara l'importanza dell'integrazione per superare pregiudizi e barriere culturali.

Al termine, è stato offerto a tutte le presenti un ricco buffet.

18 aprile 2017

Le tante attività delle Acli Colf di La Spezia

Pubblichiamo alcuni simpatici scatti fotografici inviati dalle amiche delle Acli Colf di La Spezia che ci mostrano il loro modo di essere e stare sul territorio. Corsi di cucito, di decorazione, di ballo.
Tante attività per stare insieme, per fare aggregazione, ma anche per dare informazioni sul lavoro domestico e di cura.





17 aprile 2017

Convegno CAS.SA. COLF per il supporto al welfare familiare

Il 10 aprile scorso, presso l'Hotel Michelangelo a Milano, si è tenuto il convegno "Cas.sa Colf per il supporto al welfare familiare" promosso da CAS.SA. COLF per parlare delle prospettive e dello sviluppo di questo strumento previsto dal CCNL.

Durante l'incontro, cui era presente anche la Responsabile Nazionale delle Acli Colf Raffaella Maioni, si sono succeduti alcuni autorevoli interventi che ne hanno messo in luce l'importanza . E' stato il caso di Lorenzo Gasparrini, Presidente di Cassa Colf, e di Rosetta Raso. Ma rilevanti contributi sono arrivati anche da Paola Albanese (Inail) che da elencato alcuni numeri sugli incidenti domestici; Luca Lambertini (Unisalute) che ha spiegato la centralità delle convenzioni sanitarie con le strutture private; Maria Teresa Conti (Centro Studi  ANCL-Rimini) dura contro i contratti non a norma e infine Maria Luisa De Cia (Comitato Scientifico ODEC Area Lavoro) che si è espressa sul Decreto 80/2015.

Al termine delle relazioni, è seguito un lungo dibattito dal quale sono emerse alcune specifiche richieste, come ad esempio la riduzione dell'irregolarità contrattuale nel settore domestico e un maggior coinvolgimento delle parti sociali.

13 aprile 2017

Buona Pasqua dalle Acli Colf

Nonostante questi giorni siano attraversati da notizie che ci restituiscono l'immagine di un mondo sedotto più dalla guerra che non dalla solidarietà e dalla fratellanza, vogliamo condividere, in occasione della Santa Pasqua, un messaggio e un augurio di speranza, pace e serenità.

Buona Pasqua a tutte e tutti dalle Acli Colf


SPERANZA
Ti saluto, Speranza, 
Tu che vieni da  lontano inonda con il tuo canto i nostri cuori. Tu che dai nuove ali ai sogni vecchi.
Tu che riempi l'anima di bianche illusioni.
Ti saluto, Speranza, forgerai i sogni
in quelle deserte, disilluse vite in cui fuggì la possibilità di un futuro sorridente, ed in quelle che sanguinano le recenti ferite.
Al tuo soffio divino fuggiranno i dolori
quale timido storno sprovvisto di nido,
e d'aurora radiante coi suoi bei colori annuncerà all'anime che l'amore è venuto. 
Pablo Neruda 

11 aprile 2017

LabColf di Torino, grande partecipazione e dibattito ricco di spunti

Grande successo di partecipazione per il LabColf organizzato a Torino lo scorso 8 aprile. Tante le lavoratrici e i lavoratori presenti, insieme ad alcune famiglie. Grazie al coordinamento di Olga Turrini, esperta di formazione e lavoro, che ha parlato delle competenze e delle mansioni delle lavoratrici, sono emersi alcuni spunti di discussione molto interessanti.
Anzitutto la richiesta sempre più crescente, da parte delle famiglie, di mansioni di carattere para-infermieristico, diretta conseguenza anche dell'allungamento della vita delle persone assistite e della cronicizzazione di molte patologie. Si è parlato anche del problema degli orari, spesso troppo pressanti e alla base dei profondi stress psico-fisici delle lavoratrici e dei lavoratori.

Molte hanno poi manifestato la necessità di "staccare" dall'ambiente di lavoro, per recuperare quelle energie, anche mentali, necessarie per affrontare al meglio il lavoro. Grande attenzione, infine, è stata riservata al bisogno di formazione, di aggiornamento e di osservazione, strumenti indispensabili per svolgere un servizio efficiente e per imparare a stabilire un primo rapporto empatico con gli anziani da assistere.

10 aprile 2017

I caregiver, tra solitudine e dolore

Nell'articolo del quale vi consigliamo la lettura viene descritta in maniera estremamente chiara la difficile condizione di chi è costretto a doversi prendere cura di un familiare molto malato. Non si parla di casi eccezionali, ma di un esercito di persone - i caregiver - che si stima lavorino circa 18 ore al giorno per dedicarsi ai propri cari. Senza una adeguata formazione, senza alcun supporto psicologico, talvolta senza informazioni precise su come affrontare la malattia del familiare. Una condizione dura, sotto numerosi punti di vista, che in molti casi incide negativamente anche sul loro stato di salute.

Nell'articolo proposto vengono sollevate alcune questioni sui temi importanti della cura per aiutare le famiglie che vivono in tali situazioni: dai corsi di formazione per caregiver oncologici alle nuove forme di accoglienza nei reparti di malattie gravi, dalle legge 104 alla diffusione delle più basilari informazioni per fronteggiare i nuovi problemi

8 aprile 2017

Roma, terminato il corso per assistenti familiari

Si è svolta venerdì 7 aprile la consegna degli attestati finali del corso di assistenti familiari organizzato dalle Acli Di Roma, con la collaborazione delle Acli Colf, del Patronato Acli, della Fap Acli e di Nuova Collaborazione.

Il corso, durato 64 ore, ha visto una grande partecipazione di donne e uomini provenienti da diversi paesi i quali, in questi mesi, hanno potuto acquisire importanti nozioni, anche di carattere pratico, per lo svolgimento della loro professione.

Alla cerimonia di chiusura, svoltasi presso la sede delle Acli di via Prospero Alpino a Roma, erano presenti, oltre al Presidente delle Acli provinciali di Roma, Lidia Borzì, anche la Responsabile nazionale delle Acli Colf Raffaella Maioni, il Vice Presidente del Patronato Martino Troncatti e il segreteraio provinciale della Fap Francesco Vitalini.

Gli interventi hanno ricordato l'importante funzione sociale svolta dai lavoratori domestici, chiamati ad un delicato mestiere in cui competenze tecniche e doti empatiche risultano necessarie per assicurare un servizio effiace e dignitoso.








7 aprile 2017

I LabColf arrivano a Torino

Nuovo appuntamento domani 8 aprile a Torino con i LabColf, finanziati con i fondi del 5x1000 anno 2014, occasioni durante i quali discutere, insieme alle lavoratrici/tori e alle famiglie dei principali problemi del settore domestico e di cura.

Presso la sede delle Acli torinesi di via Ettore Perrone 5, a partire dalle ore 14, l'incontro verterà sul tema "Le mansioni e le competenze delle lavoratrici", a cura di Olga Turrini, esperta di formazione e lavoro, e autrice di un importante contributo contenuto nella ricerca "Viaggio nel lavoro di cura", promossa da Acli Colf. Sarà inoltre presente la Responsabile nazionale delle Acli Colf, Raffaella Maioni.